Ortodonzia invisibile

Ortodonzia invisibile: apparecchio dentale fisso interno, faccette dentali e altre soluzioni

Il disallineamento dei denti non è solo un problema estetico, ma è anche causa di una masticazione non corretta e dei disturbi che ne derivano. Una soluzione innovativa è rappresentata dall’ortodonzia invisibile.

Viene proposto un sommario delle argomentazioni trattate nel presente articolo. Abbiamo considerato i topic più interessanti come le tipologie e i vantaggi degli apparecchi fissi e mobili per denti trasparenti, oltre alla questione relativa a quanto costa l’ortodonzia invisibile, tutto ciò che è bene sapere per scegliere la soluzione adatta al vostro problema tra quelle offerte dal mercato.

Questo un breve sommario dei paragrafi presenti nell’articolo:

Tipi di apparecchi per denti invisibili: fissi e mobili

Analizzando più in dettaglio le alternative moderne all’ortodonzia tradizionale, è possibile individuare tre tipi di apparecchi per denti invisibili, fissi o mobili:

  • Apparecchio dentale fisso trasparente: questo modello, in realtà, rientra nella branca dell’ortodonzia tradizionale. Tuttavia, a differenza del classico apparecchio dentale fisso per l’arcata inferiore e superiore, dove i brackets sono in metallo, quello definito “trasparente” si serve della ceramica o di altri materiali che riprendono il colore del dente, di conseguenza risultano più estetici;
  • Apparecchio trasparente (tipo Invisalign, F22, ecc.): rappresenta il sistema moderno in risposta ai trattamenti tradizionali. È costituito da mascherine in polimero trasparente definite allineatori che vengono sostituite circa ogni 2 settimane dal medico, in quanto prodotti in diversi stampi, ciascuno progettato per una delle fasi progressive che portano la dentatura al completo allineamento estetico e funzionale;
  • Apparecchio dentale fisso interno o apparecchio linguale: è uno dei metodi che più identificano la branca dell’ortodonzia definita “invisibile”. Questi strumenti vengono posizionati all’interno dell’arcata, risultando a tutti gli effetti non visibili dall’esterno.

apparecchi per denti invisibili

L’ortodonzia linguale può essere con o senza attacchi, dove nel primo caso sulla parete interna del dente è posizionata la piastrina in metallo, mentre nella versione senza attacchi sarà presente solamente un filo metallico.
Nonostante il vantaggio a livello estetico di questa soluzione, i dentisti tendono a sconsigliarla per l’avvento dei sistemi con mascherine invisibili (tipo Invisalign), per i costi che risultano piuttosto elevati e per il disagio nella masticazione e nella fonazione.

Come anticipato, si tratta di trattamenti considerati decisamente all’avanguardia, esteticamente e a livello funzionale, per ottenere la correzione dei denti stori.

Apparecchio trasparente con mascherine: una tecnologia innovativa

Le mascherine trasparenti (Invisalign, F22 ecc.) rappresentano una tipologia di apparecchio invisibile che permette di riallineare i denti storti tramite un procedimento a più fasi, senza tuttavia compromettere l’estetica della bocca durante il trattamento.

Rientra tra gli interventi di ortodonzia invisibile e, a differenza dell’apparecchio dentale fisso trasparente, si serve di una serie di mascherine rimovibili in polimero trasparente, chiamate ‘aligner’, allineatori dentali. In base alla complessità della situazione, si stabilisce per ogni paziente il numero totale di mascherine da utilizzare per arrivare al risultato programmato.

Il sistema di mascherine trasparenti utilizza un sistema computerizzato specifico molto accurato che, attraverso l’impronta dentale del paziente, riesce a stabilire in anticipo l’entità del trattamento e il risultato finale ottenibile.

Apparecchio trasparente con mascherine

Una volta che il dentista inserisce i dati richiesti nel software, il programma genera dei modelli tridimensionali della dentatura del paziente che riproducono fedelmente i movimenti che i denti effettueranno per tutto il corso del trattamento.

Mascherine trasparenti: come funzionano e quanto durano

L’innovazione delle mascherine trasparenti come Invisalign, rispetto ad un più semplice apparecchio dentale fisso trasparente, è costituita proprio dalla possibilità di verificare in anticipo quale sarà il proprio sorriso a fine terapia ed eventualmente, se possibile, compiere le modifiche necessarie in anticipo.

Una volta che il piano terapeutico viene confermato, il sistema crea le mascherine (allineatori) che il paziente dovrà indossare per tutta la durata dell’intervento a cadenza bisettimanale. Infatti, ogni mascherina è in grado di produrre dei movimenti specifici cosicché, indossandole in successione, è possibile riallineare gradualmente i denti, fino ad ottenere il risultato ottimale programmato.

La durata della terapia con le mascherine invisibili dipende dal numero di mascherine che il paziente deve indossare per raggiungere l’obiettivo prefissato. Solitamente, si utilizzano dalle 12 alle 30 mascherine per arcata per ottenere risultati apprezzabili.

Quindi, complessivamente, il trattamento dura incirca per un periodo di un anno e mezzo.

I vantaggi delle mascherine trasparenti (Invisalign, F22 ecc.)

Si considerano una buona soluzione per adulti poiché permettono di correggere le imperfezioni senza utilizzare fili e attacchi metallici in bocca che potrebbero causare disagio e imbarazzo. Successivamente, sono nate ulteriori soluzioni specifiche, ad esempio per teenagers (come Invisalign Teen) dagli 11 ai 18 anni.

Questo strumento per l’allineamento dei denti sfrutta tecnologie all’avanguardia ed è in grado di migliorare la vita quotidiana del paziente durante il periodo del trattamento odontoiatrico, soprattutto se paragonato ad un apparecchio dentale fisso (classico o trasparente).

Di seguito i principali vantaggi, sia da un punto di vista funzionale che estetico:

  • Consente di VERIFICARE IN ANTICIPO i risultati prodotti dal trattamento;
  • Può essere indossato senza creare IMBARAZZO poiché dall’esterno risulta invisibile;
  • É tra i migliori apparecchi per denti in quanto può essere indossato senza alterare L’ESTETICA FACCIALE;
  • L’IGIENE DENTALE QUOTIDIANA risulta semplice ed efficace da eseguire, limitando la presenza di tartaro e l’insorgere di infiammazioni gengivali e carie;
  • Gli ALLINEATORI sono progettati su misura in base alla dentatura del paziente, risultando in tal modo confortevoli da indossare per chiunque;
  • Non interferisce con la MASTICAZIONE e con la CHIUSURA/APERTURA DELLA BOCCA;
  • Le MASCHERINE IN PLASTICA MORBIDA non procurano tagli e graffiall’interno della bocca e nelle gengive;

Questo apparecchio, rappresentativo della branca dell’ortodonzia invisibile, ha COSTI del tutto paragonabili a quelli dell’ortodonzia tradizionale.

Apparecchio dentale fisso trasparente

Apparecchio dentale fisso o mobile trasparente

Come anticipato, l’apparecchio dentale fisso trasparente è la prima e più tradizionale soluzione alternativa al classico apparecchio dalla struttura in metallo.

In questo caso, al posto di avere sui denti le piastrine (attacchi o brackets) in metallo, queste sono realizzate in ceramica o in un altro materiale trasparente, in grado di rendere tale supporto decisamente poco visibile. I brackets sono posizionati e successivamente applicati ai singoli denti, quindi viene inserito un filo metallico che li collega e, grazie alle proprietà elastiche di cui dispone, è in grado di esercitare la forza necessaria sugli attacchi, in modo tale da riallineare progressivamente l’arcata dentale.

Nonostante questo apparecchio dentale fisso, inferiore o superiore, non regga il confronto estetico con le innovative mascherine invisibili, il vantaggio è rappresentato dalle tempistiche di risoluzione del problema. Infatti, molti dentisti ancora oggi ritengono che questa sia la soluzione effettivamente più efficace per raggiungere gli obiettivi prefissati nel breve termine.

Ortodonzia linguale con o senza attacchi

Un secondo esponente dell’ortodonzia invisibile è l’apparecchio dentale fisso interno  (inferiore, superiore o per entrambe le arcate).

In questo caso, non si tratta di un apparecchio dentale fisso o mobile trasparente, bensì di una struttura posizionata all’interno della bocca in modo che risulti invisibile dall’esterno.

L’ortodonzia linguale può essere con o senza attacchi, dove nel primo caso si applicano i brackets sulla superficie interna dei denti (linguale), mentre nel secondo ci si serve semplicemente di sottili fili ortodontici. Questi fili sono modellati seguendo la forma e la posizione dentaria e l’adesione si ottiene mediante del materiale composto fluido che indurisce sotto l’azione di una lampada fotopolimerizzante.

Apparecchio dentale fisso trasparente

L’apparecchio dentale fisso interno risponde inizialmente all’esigenza delle star di Hollywood degli anni ‘80 di avere denti perfetti con un trattamento il più possibile discreto. Si trattava, in pratica, degli stessi apparecchi esterni (vestibolari e visibili) che venivano inseriti all’interno della bocca, proprio per non alterare l’estetica.

Oggi, i migliori apparecchi dentali fissi interni, con o senza attacchi, sono realizzati a volte mediante procedimenti computerizzati che creano una soluzione personalizzata sulla superficie di ogni arcata.

Tuttavia, i costi per questo trattamento sono piuttosto elevati e non reggono il paragone con la soluzione a mascherine trasparenti.

Apparecchio dentale fisso o mobile trasparente: dove rivolgersi

Se pensate che una soluzione tradizionale non sia adatta a voi e volete optare per un apparecchio dentale fisso o mobile trasparente, potete rivolgervi a professionisti esperti nel campo dell’ortodonzia. Infatti, devono essere in grado di stabilire quale sia il rimedio ottimale per ogni situazione, da ogni punto di vista, per individuare soluzioni su misura, adatte a esigenze specifiche.

Così avrete la sicurezza di sottoporvi al trattamento ideale per il vostro problema che, nella quasi totalità dei casi, sarà la scelta tra un più classico apparecchio dentale fisso trasparente o una soluzione più all’avanguardia come il pratico e moderno Invisalign.

La spesa per l’ortodonzia invisibile con Invisalign è decisamente affrontabile, discostandosi in misura minima da quella per un tradizionale apparecchio dentale fisso (inferiore e superiore).

Le strumentazioni all’avanguardia e l’attenzione a questi ed altri dettagli assicurano che sarà possibile ottenere risultati eccellenti e duraturi.

Ortodonzia linguale con o senza attacchi

La scelta tra l’ortodonzia e le faccette dentali per correggere i denti storti è una questione da ben valutare assieme al dentista. Come anticipato, l’ortodonzia riveste il primato poiché si tratta di una soluzione specifica e naturale, anche se richiede più tempo.

Per quanto riguarda, invece, le faccette dentali (in ceramica, Lumineers), sono più indicate per correggere difetti legati alla forma e/o al colore del dente. (APPROFONDISCI)

Per avere informazioni direttamente dai collaboratori del dottor Walter Renda e per prenotare una visita alla Clinica Dentistica di Como cliccare qui.

Share:

Walter Renda

Laurea in Medicina e Chirurgia con Lode 1978 Membro Ordine dei Medici Dentisti Fin dal periodo post-laurea, ha sempre esercitato la libera professione interessandosi soprattutto alle nuove frontiere dell’odontoiatria (Master in Laser chirurgia) e alle nuove branche nate negli ultimi anni come la Gnatologia, settore in cui al momento è uno degli esperti in Italia e in Svizzera